fbpx

Come sostituire la vasca bagno con un box doccia

Box doccia in arredo bagno

Indice dell'articolo

Sostituire la vasca con un box doccia oggi è uno degli interventi più richiesti dai nostri clienti, per questo abbiamo deciso di approfondire questo argomento con un articolo.

Da una parte abbiamo viviamo in una società con ritmi sempre più frenetici e sicuramente il box doccia è più funzionale. Purtroppo fare un bel bagno rilassante in una vasca normale o idromassaggio è diventato un lusso per pochi.

Questa sostituzione è uno degli interventi più frequenti in assoluto nel settore delle ristrutturazioni. Quale che sia la tua ragione, è importante che tu rifletta bene prima di prendere una decisione del genere.

Data la mole di lavoro necessaria, è essenziale scegliere prodotti di alta qualità e professionisti specializzati. Solo così potrai goderti il lusso di una doccia comoda, duratura e funzionale. Senza alcun rimpianto per la vasca da bagno e soprattutto senza subire disagi durante la sostituzione.

Perché sostituire la vasca con la doccia

Al di là di una maggiore comodità che abbiamo visto, però, ci sono altre ragioni per preferire un box doccia alla classica vasca da bagno.

Il box doccia occupa meno spazio. Togliendo la vasca per mettere il box doccia, ottieni spazio in più per mobili bagno e magari per la lavatrice.

È più sicuro per gli anziani. Arrampicarsi nella vasca da bagno può essere difficile per le persone avanti con gli anni. Un bel box doccia con piatto montato a filo pavimento risolve il problema. Inoltre, sono disponibili comodi box doccia con seggiolino, per agevolare ulteriormente chi ha problemi di mobilità.

Aiuta a risparmiare. Per riempire una vasca da bagno media servono circa 100 litri di acqua. Una doccia di durata medio-lunga di 7-8 minuti consuma circa 60 litri di acqua. Se sei abituato a docce lampo da 5 minuti e meno, puoi consumare anche meno di 50 litri.

I lavori per togliere una vasca e mettere un box doccia

Le paure che attanagliano chi sta pensando di fare un lavoro del genere sono tre:

  • quanto costa sostituire vasca con box doccia;
  • quanto tempo ci vorrà;
  • uniformare i rivestimenti e i pavimenti del bagno.

Quanto costa sostituire una vasca da bagno con una doccia?

La domanda è legittima ma è anche relativa. Infatti dipende da molte cose. Sicuramente dalla situazione dei materiali esistenti: scarichi e rivestimenti in primis e poi dai prodotti che si sceglieranno.

Sicuramente questa sostituzione è una scelta importante che va ad impattare molto sul tuo stile di vita futuro, quindi, il nostro consiglio è scegliere materiali di qualità che durino nel tempo.

Quanto tempo occorre per sostituire una vasca da bagno e installare un box doccia?

Se si ordina il materiale per tempo e si fanno tutte le verifiche e i sopralluoghi del caso, il lavoro richiede circa una giornata o poco più. Gestito bene il lavoro, il disagio si riduce sensibilmente.

Come uniformare le piastrelle del bagno

E’ importante, quando vieni per il primo appuntamento presso la nostra sala mostra, portarsi dietro le misure del bagno e le foto dei pavimenti e rivestimenti.

Verifica inoltre sempre di avere a disposizione altre piastrelle del bagno. Con tutte queste informazioni riusciremo a guidarti nella scelta migliore per te, su misura in base alle tue esigenze.

Infatti la grandezza del box doccia e la tua tipologia dipendono anche da tutti questi aspetti. Inoltre sapremo guidarti nella scelta di eventuali piastrelle che possono integrare il tuo arredo bagno.

Noi della Francesconi non lasciamo mai nulla di intentato e sapremo consigliarti passo dopo passo in questa importante scelta e nel procedere dei lavori.

Per ovviare al problema dello spazio lasciato dalla vasca, hai tre opzioni:

  1. Recuperare le piastrelle avanzate nel corso del primo lavoro di montaggio. Purtroppo non è sempre possibile, specie se la vasca è stata montata molto tempo prima o da un inquilino precedente.
  2. Cambiare il rivestimento di tutta la parete. È la soluzione più indicata se stai ristrutturando una casa appena comprata. In questi casi, è raro che valga la pena cercare soluzioni alternative. Spesso le piastrelle vecchie sono fuori produzione o non si sposano con lo stile dei nuovi inquilini.
  3. Usare un mosaico sulle parti rimaste scoperte. Aggiunge un tocco di design al bagno e permette di risparmiare sulla sostituzione dell’intera parete.

Ristrutturazione ordinaria o straordinaria. La sola sostituzione della vasca con la doccia è una ristrutturazione ordinaria, quindi priva di agevolazioni fiscali. Se invece stai ristrutturando tutto il bagno, hai diritto ai bonus per le ristrutturazioni straordinarie.

Come Francesconi 78 seguiamo progetti in tutta la Romagna, da Ravenna, Lugo, Faenza fino a Imola e Rimini passando naturalmente per Forlì e Cesena.

Visita il nostro showroom Francesconi 78 di Meldola in via Arnaldo Accardi troverai i nostri collaboratori che ti seguiranno passo dopo passo mostrandoti le soluzioni migliori per il tuo bagno.

Richiedi un appuntamento

Condividi il post
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Altri articoli scritti per te